economia cinese

Google
 
Web www.cinaoggi.it

Home > economia cinese

 

La frutta dei paesi dell'ASEAN mette radici nella Cina del sud

18 giugno 2006 - Gli abitanti di Nanning sono diventati profondi conoscitori di frutti esotici, dalle forme strane o multicolori, provenienti dalle regioni del sud-est asiatico, ora non piu' rari nella Cina del sud. Il settore delle importazioni di frutta e' cresciuto notevolmente negli ultimi anni. "I prezzi di questi frutti sono calati di due terzi negli ultimi tre anni" ha detto Liu Xiaman, un cliente del mercato della frutta di Nanning, capitale della regione autonoma del Guanxi Zhuang. Questa e' una conseguenza delle misure d'importazione preferenziali adottate per alcuni paesi dell'ASEAN(Association of Southeast Asian Nations). Per il Guanxi ha significato un incremento radicale nell'importazione della frutta nella prima meta' di quest'anno.
La regione ha importato un totale di 328,000 tonnellate di frutta e di vegetali dai paesi dell'ASEAN durante i primi quattro mesi di quest'anno, stimate intorno a 61.6 milioni di dollari, con un incremento del 92.9% rispetto all'anno precedente, stando alle fonti delle dogane. "La crescita delle importazioni di frutta e vegetali dai paesi dell'ASEAN e' un risultato del "Programma del Primo Raccolto" (early harvest program)" ha detto Li Xinguang, esperto agronomo, con la China International Economic Cooperation Society, aggiungendo che un forte contributo e' stato dato anche dal miglioramento della rete di trasporti. Questo programma stabilito nel gennaio 2004, in pratica e' costituito da un patto di riduzione delle tasse all'interno della struttura Cina-ASEAN Free Trade Area -FTA- (area di libero commercio).
Come indicato all'interno del programma la Cina e i paesi dell'ASEAN, comprendente Singapore, Thailandia, Malesia e Viet Nam, elimineranno le tariffe doganali su 600 prodotti agricoli dal 2006.

(Fonte: Xinhua News Agency June 17, 2006)

 

CinaOggi

Creative Commons License
CinaOggi è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons