economia cinese

Google
 
Web www.cinaoggi.it

Home > economia cinese

 

Cina e Iraq pronte far rivivere un accordo petrolifero del 1997

1 novembre 2006 - La Cina e l'Iraq stanno rimettendo in moto l'affare di 1.2 miliardi di dollari concluso tra il governo di Beijing e quello di Saddam Hussein nel 1997 per lo sviluppo di un campo petrolifero in Iraq. Il ministro Iracheno del Petrolio, Hussain al-Shahristan, ha riferito che le due parti si incontreranno nuovamente tra un mese per rinegoziare l'accordo circa il campo di al-Ahdab. La Cina e' il secondo paese al mondo come consumo di petrolio e ha investito massicciamente per assicurarsi un accesso alle riserve straniere. La compagnia statale China National Petroleum Corp. aveva firmato l'accordo di al-Ahdab nel mezzo delle sanzioni delle Nazioni Unite che bloccavano le transazioni dirette con l'industria del petrolio irachena. Il governo di Pechino aspettava che terminassero le sanzioni quando l'invasione degli Stati Uniti nel 2003 rovesciava il governo di Hussein.
Il nuovo governo di Baghdad ha un forte interesse a ritornare a negoziare con la Cina dal momento che i produttori cinesi investono in Angola, Sudan e altri paesi considerati pericolosi o politicamente isolati e inoltre perche' l'Iraq per sviluppare le infrastrutture dell'industria del petrolio abbisogna di un investimento di 20 miliardi di US$. Riguardo il il fattore rischio il ministro iracheno ha detto che non dovrebbe interessare la parte cinese dal momento che questo campo petrolifero e' situato nel sud del paese dove i casi di violenza sono ridotti.

Fonti:
http://www.washingtonpost.com
http://www.chinadaily.com.cn
http://www.marketwatch.com

CinaOggi

Creative Commons License
CinaOggi è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons