attualità cinese

China Trends
China Tunz
China X-Files
Google
 
Web www.cinaoggi.it

Home > attualità in Cina

 

Divampa la polemica tra sostenitrici del bikini e vicini di casa

5 agosto 2006 - Gli abitanti di Shanghai non credono sia certo strano camminare per la strada in pigiama cosi' come molti occidentali non sono certo timidi nell'indossare i loro costumi o bikini per un bagno di sole pubblico. Questa diatriba culturale sul costume ora si recita nel quartiere di Luwan e nelle pagine di alcuni quotidiani. Ogni pomeriggio assolato, diversi stranieri, sia uomini che donne, si concedono la tintarella in costumi succinti nel giardino del complesso del Dongtai Huayuan in Dapu Road mentre le vicine di casa cinesi passeggiano sotto ai loro immancabili ombrelli. Una signora di 45 anni ha detto che e' indecente e decisamente inappropriato indossare il bikini in pubblico. I manager di questo quartiere residenziale hanno ricevuto diverse lamentele, per lo piu' da signore di una certa eta', che reputano il comportamento di cattivo gusto. Ma c'e' poco da fare, gli occidentali vengono richiamati solo quando si distendono sul manto erboso poiché' come ogni praticello invitante che si rispetti è proibito a tutti camminarvici sopra anche se con passo felpato. Il comitato della comunità di residenti e i manager del complesso hanno detto di accettare le differenze culturali e non fermeranno la corsa al relax e all'abbronzatura degli occidentali. In ogni caso gli stranieri sono stati informati circa il fatto che questa pratica ha offeso alcuni residenti. Silvia Petroyicoya, slovacca di 18 anni, ha detto "Qui la gente va al supermercato in pigiama, perché non possiamo indossare il costume nel nostro giardino? E' la stessa cosa." Comunque non tutti i cinesi sono seccati come chi considera bohemien questo comportamento, anzi alcune donne del comitato dei residenti hanno detto di ammirare l'attitudine a crogiolarsi al sole. Un uomo di 60 anni che abita nello stesso complesso ha riferito "Anche se prendere il sole è una abitudine del loro paese che qui non abbiamo, ciò non mi disturba affatto." In almeno due quotidiani questa controversia ha fatto eco. Nella pagina del Wenhua Daily il giornalista ha scritto "Una citta' veramente globalizzata deve provvedere a degli spazi liberi e aperti a persone di diverse nazioni, etnie e culture. Shanghai dovrebbe essere capace di abbracciare diversi stili di vita."

Fonte Shanghai Daily August 4, 2006

 

CinaOggi

Creative Commons License
CinaOggi è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons