attualità cinese

China Trends
China Tunz
China X-Files
Google
 
Web www.cinaoggi.it

Home > attualità in Cina

 

La polizia di Shenzhen fa sfilare pubblicamente prostitute, papponi e clienti

7 dicembre 2006 - Piu' di cento persone sono state portate sulla strada, alla luce del giorno, e processate davanti alla gente nella citta' di Shenzhen. Prima di questa parata pubblica, sono stati fatti indossare a papponi, prostitute e clienti delle magliette gialle e delle mascherine da chirurgo. La polizia ha poi divulgato i dettagli del crimine imputato e ha letto nome, cognome, data di nascita per ognuno degli arrestati.
Nelle ultime tre settimane la polizia locale ha provato a spazzare via il commercio sessuale da karaoke, bar, disco, saune e da saloni da parrucchieri. Questa operazione e' accaduta il 29 novembre scorso ma l'interessamento dell'avvocato Yao Jianguo della Shanghai Rushuo Legal Firm rischia ora di mettere la polizia nei pasticci. L'istanza di Yao, pubblicata in un forum in Internet il 5 dicembre, e' indirizzata al Comitato Permanente dell'Assemblea Popolare Nazionale e indica come questa mossa della polizia sia illegale e abbia un effetto negativo sui media internazionali. La critica aspra di Yao Jianguo si e' spinta al di la' del dimostrare l'illegalita' dell'iniziativa dicendo che "con lo sviluppo della civilta' umana e il progresso della legislazione, questa modo di punire barbaro e' stato cancellato dalle societa' moderne". Secondo la legge cinese circa le pene, rettificata il 28 agosto 2005, la polizia deve rispettare e proteggere i diritti e la dignita' di ognuno, criminale o no che sia, e stando a Yao e alla stessa legge cinese, chi subisce violazioni di questo tipo ha il diritto a sua volta di fare causa. La polizia inoltre deve portare i sospetti criminali alla procura, poiche' questi non possono essere identificati come colpevoli senza il verdetto pronunciato da una corte. Yao ha aggiunto che non e' detto che il Comitato Permanente prenda in considerazione quanto detto ma che la sua lettera serve a rendere chiaro che le azioni della polizia di Shenzhen sono illegali e creano un cattivo esempio, e inoltre che l'umiliazione subita puo' portare a un sentimento anti governativo e a cercare una sorta di vendetta nella societa'. Benche' la polizia sia stata applaudita in un primo momento da una folla di piu' di 1000 persone, la questione e' stata poi discussa nel sito sina.com : il 70% delle 150.000 persone che hanno partecipato si e' dichiarata contraria alle azioni delle forze dell'ordine di Shenzhen. C'e' chi ha detto che la polizia dovrebbe trovare dei modi per snidare l'industria illegale del sesso invece di impiegare il proprio tempo nel portare in parata le prostitute. Tra i residenti vicino a dove ha preso il via l'operazione di polizia (distretto di Futian), c'e' invece chi ha detto che questa e' l'unica maniera da cui prostitute e clienti possano imparare qualcosa. Si aspetta ancora un commento ufficiale da parte del governo.

PV

Fonti:
http://www.lifeofguangzhou.com/node_10/node_37/node_84/2006/12/04/116519587611870.shtml
Prostitutes, Patrons on Public Trial in Shenzhen
Updated Dec 04 2006 09:31:16 Beijing Time

http://www.chinadaily.com.cn/china/2006-12/05/content_751305.htm
Lawyer criticizes police infringement on prostitute's rights
By Kwok Keung (chinadaily.com.cn)
Updated: 2006-12-05 18:03

http://www.china.org.cn/english/news/191466.htm
Prostitute Parade Lands Police in Hot Water
China Daily December 7, 2006

 

CinaOggi

Creative Commons License
CinaOggi è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons