news cina

China Trends
China Tunz
China X-Files
Google
 
Web www.cinaoggi.it

Home > tutte le news

 

Vedi la Photo Gallery

La Corte appoggia la Pfizer nella truffa del Viagra

6 giugno 2006 - Il più grande produttore al mondo di farmaci, il colosso Pfizer Inc, ha vinto la causa per essere l'unico a vendere in Cina il suo farmaco contro l'impotenza, il Viagra, mettendo fine al fatto che decine di compagnie cinesi vendano una versione a basso costo dello stesso.

La Corte di Beijing ha capovolto la decisione del 2004 del Consiglio di revisione dei brevetti cinese che permetteva alle compagnie cinesi di farmaci di vendere delle copie, ha detto sabato il portavoce della Pfizer Paul Fitzhenry. La sentenza può assumere un significato più ampio per la compagnia Pfizer basata a New York perchè potrebbe proteggere meglio i brevetti dei 20 farmaci che si appresta a vendere sul mercato cinese dal 2010, ha aggiunto. 

"Vediamo questa decisione come un incoraggiamento allo sviluppo di compagnie come la Pfizer che vogliono portare prodotti innovativi in Cina," ha riferito.

Il Viagra e' uno dei farmaci più contraffatti al mondo, stando alla Organizzazione Mondiale della Salute (World Health Organization). E' stato usato da 23 milioni di uomini lo scorso anno con una vendita in tutto il mondo pari a 1.6 miliardi di US$.

 I farmaci contraffatti sono un problema crescente negli Stati Uniti e internazionalmente. Il numero di casi su cui l'Amministrazione degli Stati Uniti Alimentazione e Farmaci (FDA) ha investigato è salito dai 6 del 2000 ai 58 del 2005.

Una percentuale che va da 8% al 10% delle provviste mediche del mondo sono composte da prodotti contraffatti, stando a Scott Gottlieb della FDA. L'Organizzazione Mondiale della Salute stima che circa 35 miliardi di US$ di farmaci contraffatti siano venduti ogni anno.

"Il risultato è un rischio per la salute dei pazienti," ha detto Gottlieb. "O è un rischio diretto per la loro salute se i prodotti sono pericolosi o un rischio per le persone che soffrono delle complicazioni dei molti disturbi che i farmaci venduti su ricetta medica oggi possono trattare. E' una preoccupazione seria dell'FDA e una seria minaccia alla salute pubblica."

Negli Stati Uniti la FDA progetta nuove azioni per prevenire la vendita di farmaci contraffatti. La FDA ha già cercato senza successo fin dal 2004 di convincere le compagnie a inserire piccoli chips elettronici nelle confezioni di farmaci che possano permettere di rintracciare le pastiglie dalla catena di montaggio alla farmacia, ha detto Gottlieb. 

 (Fonte: Shanghai Daily June 5, 2006)

CinaOggi

Creative Commons License
CinaOggi è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons