news cina

China Trends
China Tunz
China X-Files
Google
 
Web www.cinaoggi.it

Home > tutte le news

 

Aste vinte da hongkonghesi
Corsa per far rimpatriare Mao pagata 17,4 mln dollari
- 125mila Euro per un lotto da 1 kg ½ di Tartufo bianco d'Alba

Fonte: New York Daily News - AGI - Repubblica

17 novembre 2006 - Sembra che in questo periodo i ricchi hongkonghesi siano disposti a spendere qualsiasi cifra pur di aggiudicarsi le più importanti aste del mondo.

Il famoso ritratto del leader cinese Mao Zedong, dipinto da Andy Warhol ritornerà in Cina, precisamente ad Hong Kong al costo di 17,4 mln di dollari.
Ad aggiudicarsi l'opera, battuta all'asta da Christie's a New York il 15 novembre, è stato il cinquantaquatrenne Joseph Lau, un immobiliarista multi miliardario e collezionista d'arte dell'ex colonia britannica, non che azionista di maggioranza della “Chinese Estates Holdings”.

Warhol non era intimidito nel mostrare ai collezionisti il fascino per la Cina ed il suo leader. Mao infatti è il primo personaggio politico dipinto dall'artista, a cui era stato suggerito di ritrarre Albert Einstein. Andy Warhol non fu il primo artista a dimostrare l'affascinamento verso Mao. Nel 1968 Gerhard Richter face un suo ritratto in bianco e nero.
Nell'autunno del 1971, l'America vedeva il presidente Nixon in visita a Beijing, per questo motivo l'interessse verso la Cina era crescente. Roy Lichtenstein dipinse proprio quell'anno la faccia di Mao, come pure fece Salvador Dali.

L'opera (2 metri x 1 metro e ½), messa in vendita dalla collezione Daros di Zurigo, è uno dei pezzi di una serie di 10 ritratti (7 sono proprietà di un museo), dipinti a mano su serigrafia in 5 differenti misure, e viene considerata dagli esperti dell'arte come la migliore del gruppo.

L'acquirente, oltre al Mao in giacca dark blue del 1972, ha comprato, al costo di 27,1 mln di dollari una tela di Willem de Kooning.

Il 12 novembre, invece, si era tenuta nella Sala delle Maschere del Castello di Grinzane Cavour, in collegamento via satellite, con le città di Hong Kong (Ritz Carlton Hotel) e di Parigi (Hotel De Grillon), l'ottava edizione dell'Asta mondiale del tartufo bianco d'Alba.

Un gruppo di imprenditori di Hong Kong si è aggiudicato un lotto di tre esemplari in asta, soffiandolo a Gérard Depardieu, che è riuscito ad accappararsene soltanto uno del valore di 25 mila Euro.
Il tartufo bianco, battuto alla cifra, da capogiro, di 125mila Euro è un pezzo da 1 kg ½, verrà cucinato dagli chef dell'hotel Ritz-Carlton di Hong Kong e servito in occasione di una cena di beneficenza.

Il ricavato della vendita di Hong Kong sarà devoluto all'organizzazione “Mother’s Choice”.
Anche l'anno 2005 aveva visto assegnato un loto ad Hong Kong.

CinaOggi

Creative Commons License
CinaOggi è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons