news cina

China Trends
China Tunz
China X-Files
Google
 
Web www.cinaoggi.it

Home > tutte le news

 

Gruppo gay ufficiale all'Universita'

18 novembre 2006 - E' la prima volta in Cina di un gruppo gay a essere ufficialmente registrato in una universita', e piu' precisamente la Sun Yat-sen di Guanzhou (Canton). Un altro passo importante dopo le due edizioni del gay film festival di Beijing (2001 e 2005) in un paese dove e' in pratica dal 1997 che l'omossesualita' non e' perseguibile legalmente, dove nel 2001 veniva tolta l'omosessualita' dalla lista ufficiale dei disturbi mentali, e inoltre dove esiste una storia letteraria lunghissima circa l'omosessualita' socialmente accettata. Il Gruppo universitario, che si chiama in inglese "Happy Together" (un omaggio a Wong Kar-wai) mentre in cinese "caihong she" (gruppo arcobaleno), e' formato sia da gay sia da etero e stando a quanto dice il professor Ai Xiaoming, tutor del gruppo, studiera' l'omosessualita' e combattera' la discriminazione sessuale. L'Universita' Sun Yat-sen aveva dato dei segni di apertura dal momento che vi si erano gia' rappresentati "I monologhi della vagina". L'Universita' Fudan di Shanghai nel 2005 ha intrapreso dei corsi universitari di ricerca sull'omosessualita'. La famosa sociologa e sessuologa cinese Li Yinhe ha detto nel suo blog che si tratta di un "evento storico" segno di "progresso". Il professore Ai Xiaoming ha riferito che "e' eccezionale vedere costituito questo gruppo perche' mostra che una universita' statale cinese ha dato spazio a studenti con un orientamento sessuale differente ed e' pronta ad ascoltare la loro voce". Preoccupati i genitori di alcuni studenti che considerano ancora l'omosessualita' come una disgrazia che possa capitare alla propria famiglia. Talvolta in Cina le pressioni sui giovani a sposarsi possono essere cosi' intense da far arrivare gay e lesbo al matrimonio solo per scappare al criticismo familiare. "Se qualcuno dell'universita' osera' dare a mia figlia del materiale che propone nuovi tipi di relazioni tra i sessi e che attacca i valori tradizionali della famiglia, faro' causa all'Universita' " ha detto Xue Yong, genitore di una studentessa. Ci sarebbe da discutere sulla parola "nuovi". Xue Yong ha inoltre aggiunto che "crede che i genitori siano preoccupati circa l'omosessualita' e la liberazione sessuale". Tuttavia l'omosessualita' non e' una cosa estranea ai campus cinesi tant'e' che la maggior parte delle grandi universita' cinesi ha un forum gay all'interno dei propri website, senza contare l'intera rete cinese che come in tutto il mondo e' meno soggetta a restrizioni rispetto ad altri media.

Fonti:
http://www.shanghaiist.com/archives/2006/11/09/chinas_first_ga.php
China's first gay student group

Xinhua News Agency November 17, 2006
Campus Homosexual Club in Spotlight

http://www.utopia-asia.com/tipschin.htm

http://www.advocate.com/news_detail_ektid39440.asp
(The Advocate)November 16, 2006
Chinese university approves first LGBT campus group in the country

http://www.xtra.ca/public/viewstory.aspx?AFF_TYPE=4&STORY_ID=2176&PUB_TEMPLATE_ID=2
Lala girls don't wait in line
INTERNATIONAL RELATIONS / Cruising in Beijing's lesbian bar

CinaOggi

Creative Commons License
CinaOggi è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons